PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Eap

scuoio la pelle mia
e la metto in mostra rivoltata
vorrei esser poeta
perché ciò mi piace
e m'accontenta assai
orgoglio e vanagloria

intingo la penna
nell'anima ch'è mia
con la rabbia che m'è madre
e talvolta con l'uccello
che magari
mi fosse stato padre

di lacrime sorrisi
pugni orgasmi ilarità
io ci riempio pagine
di varia umanità

e a chi

per pubblicar le mie poesie
m'ha chiesto due stipendi
dico stronzi e vaffanculo

e gratis

io scrivo per me

 

l'autore senzamaninbicicletta ha riportato queste note sull'opera

Editoria A Pagamento


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Mauro Moscone il 06/02/2012 11:39
    Sì, caro SenzaMani questa lirica è un fulgido capolavoro, specchio dei nostri tempi e poesia eterna per via di quel suo ultimo immortale verso. Memorabile, da insegnare in tutti gli ordini di scuole, da Nobel.
    Grandioso senso di sobrietà essenziale.
    Hai accoppato il superfluo, per chi vuole capire è tutto detto.
  • Anonimo il 23/12/2011 00:06
    Molta rabbia, ma anche molta stima di se stesso, leggo in queste righe coinvolgenti.
  • Auro Lezzi il 22/12/2011 17:07
    L'ultimo verso è il più importante di tutti... Gli altri sono solo piccoli sinceri capolavori...

11 commenti:

  • Teresa Tripodi il 10/04/2012 18:03
    questo è un capolavoro... in barba a tutti quelli che promettono per il suo portafoglio e poi magari non sanno nemmeno di cosa scrivi per che cosa scrivi... magari hanno delle perle sotto le mani e le buttano via... e poi al maggiore offerente dedicano paggine di gloria ma se erano porcherie sempre porcherie rimangono... sono sciacalli e mercenari... ed è bello cantare l'inno del vaffanculo a sti tizi... sono daccordo con te ti dico bravo bravo bravo
  • Grazia Denaro il 19/02/2012 18:47
    Bellissime considerazioni...!
  • Anonimo il 23/12/2011 00:04
    Senza mani... come ogni cosa... Guarda Muccino recita da cani e SCRIVE anche peggio eppure ha venduto milioni di libri... Non mi ritengo sfigata come credo anche tu, ma mi fa incazzare tutto questo, davvero.
  • Bianca Moretti il 22/12/2011 23:13
    Mi piace davvero assai...
    Linguaggio diretto ed efficace. E ricorda:si chiude una porta ma si apre un portone. Stay with us.
  • loretta margherita citarei il 22/12/2011 21:14
    MOLTO APPREZZATA COMPLIMENTI BUON NATALE
  • Ada Piras il 22/12/2011 11:17
    E scrivendo cosi non piaci solo a te... vedi!
  • giulio costantini il 22/12/2011 10:41
    "e a chi - per pubblicar le mie poesie - m'ha chiesto due stipendi - dico stronzi e vaffanculo - e gratis - io scrivo per me".. eheheh.. parole sante...
  • vincent corbo il 22/12/2011 10:21
    Sono solo dei succhia soldi, è meglio starne alla larga.
  • Anonimo il 22/12/2011 09:38
    condivido pienamente ciò che ha scritto Vincenzo, mi sembrano gli stessi dei call center poi una volta che hai dato non ti conoscono più se non per portarsi altri introiti, poesia schietta mi piace moltissimo, 10 stelline. Salvatore Codonesu.
  • Vincenzo Capitanucci il 22/12/2011 08:43
    Scrivere è uno scuoiarsi della propria pelle...

    Bellissima Manì... perfettamente d'accordo sui piccoli editori che chiedono soldi per pubblicare... le nostre poesie...(c'è una speculazione infinita che gioca sell'ego dello scrittore)..è vergogna sui grandi editori.. che non vogliono neanche ricevere manoscritti di poeti contemporanei... in fondo tutto e lucro e speculazione... ma nessuno ci toglierà la gioia di creare... e di condividerle con Amici... tramite internret...
  • Lucia il 22/12/2011 07:05
    Bellissima.. Io nn so recensire, lo lascio fare agli addetti ai lavori, ma in poche righe sei riuscito a raccontare benissimo chi è e cos'è ad ispirarti.. Un poeta non si improvvisa, non è arte da imparare ma un meraviglioso dono.. In molti si ritengono scrittori e poeti... perchè son capaci di scrivere frasi corrette, con vocaboli difficilissimi. Sulla carta restan pensieri e periodi senza personalità e senza sensibilità.. È questa la differenza.. riuscire a trasmettere le proprie sensazioni.. A te è stato fatto il raro dono di saper dipingere con le parole, a noi il privilegio di poter leggere le tue creature!!! Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0