PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Roma capitale

Avanti andiamo
bersaglieri del re siam,
la breccia
aperta abbiamo,
lo papa cacciamo
da Roma capitale.
Un solo grido,
da la Trinacria
al le Alpi nostre,
ne l'aria in festa
s' ode,
con Roma capitale
l'Italia nostra
è fatta,
che Dio
unita la conservi
in tutti i secoli avvenire.
Avanti andiamo
bersaglieri del re siam,
la breccia
aperta abbiamo,
lo papa cacciamo
da Roma capitale.

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 24/12/2011 19:04
    vero... si sentono i bersaglieri... bella questa tua... bravo carla
  • Vincenzo Capitanucci il 24/12/2011 07:34
    Bellissima Don... si sente il passo di corsa dei Bersaglieri...

    con lo stesso passo.. Don.. Ti auguro un Vero Natale... a Te e ai Tutti i Tuoi Cari.. ed un meraviglioso 2012...
  • ELISA DURANTE il 23/12/2011 22:54
    Un fervore, una forza e un entusiasmo che contagiano, in questa poesia. Ti ritrovo in splendida forma e ne sono lieta. Visto che ci sono, tanti auguroni a te e ai tuoi cari per le imminenti Feste!
  • giulio costantini il 23/12/2011 21:24
    peccato che i bersaglieri di Porta Pia son tutti morti altrimenti son sicuro che adotterebbero questa tua a inno patriottico... Buon Natale..
  • loretta margherita citarei il 23/12/2011 20:44
    porta pia ed il regno d'italia, con le capitali che dopo torino, e firenze , fu scelta roma, auguri don, di cuore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0