PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Natale 2011

Che strano Natale è questo qua
nevica crisi in gran quantità,
dagli alti pendii dei nostri Monti
cadono a pioggia pagamenti a tonfi.

Babbo Natale osserva stupito
anche il suo sacco ha un buco infinito,
quando la via della moneta è smarrita
si imbocca la strada dell'essenza più ambita:
quel che nessuno via ci porterà
è il regalo più bello: pace e serenità.

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/06/2012 23:35
    Poesia che carezza l'animo brava

2 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 25/01/2012 17:25
    Molto simpatica, purtroppo al giorno d'oggi non tutti desiderano pace e serenità.
  • Hila Moon il 10/01/2012 11:22
    Verità e dolcezza in questa tua poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0