PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nel tuo letto

Nel tuo letto all'albeggiare
di un calante grigio inverno,
tutto ciò per cui sperare
è che sia un istante eterno.

E guardando te dormire,
sono tua, in tuo governo,
non c'è altro a cui anelare,
ho abiurato il mondo esterno.

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 26/12/2011 00:21
    Dopo una notte passata con la persona amata, alle prime luci dell'alba sorge il desiderio che quel magico istante non finisca mai. Ci si rinchiude completamente nel piccolo mondo del proprio partner, diventando parte di lui. Il compagno diventa il centro di tutto, la realtà è sacrificabile. Bel lavoro anche con le rime. Piaciuta molto.

1 commenti:

  • Strega Orchidea il 26/12/2011 11:30
    Grazie, Alessandro, per la recensione Hai espresso benissimo il significato della mia poesia... e sono contenta che ti sia piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0