accedi   |   crea nuovo account

Cielo pomeridiano

Nella sedia di fronte la finestra velluto nero,
apparvero le figure oscure della chiesa gotica
il mare rispecchia gli eventi
chi lo saprà
la mia storia è incerta.

Ho vissuto negli intensi anni della memoria
nelle calde spiagge del sud
nel tempo colmo di profondità
nelle campagne dove l'aria è fresca come la primavera
e la parabola insidiosa.

Nella sedia di fronte la finestra velluto nero
questo pensiero lontano
rispecchia la mia volontà
tristi e senza compromessi osserviamo questo cielo pomeridiano.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 25/12/2011 23:44
    Metafore suggestive su ricordi, nostalgie e qualche insidia all'orizzonte (forse la morte?). Piaciuta molto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0