accedi   |   crea nuovo account

Come combatter la stolta immagine?

permeati visi
strofinati muri
singhiozzano i tamburi
nei cieli oscuri i lamenti
sementi di stolte menti
sbarrate le porte... nel sollecito
incoito del sonno tumeffatto,
piegan le membra flacide nel tristo anfratto
acqua sapone
ma nessun candore
oh anima senza pudore.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giovanna il 31/12/2011 01:11
    Grazie Augusto, accetto i tuoi consigli, anche se spesso le poesie nascono prima del pensiero
  • augusto villa il 30/12/2011 17:29
    eppoi... non è detto che il mi punto di vista sia giusto... eh! ------------
  • augusto villa il 30/12/2011 17:25
    È davvero una bella poesia e proprio per questo eviterei di usare i punti di sospensione.
    Un modo ci sarebbe: anzichè "... nel sollecito
    incoito del sonno tumefatto", si potrebbe scrivere: "nell'incoito sollecito del sonno tumefatto", eliminando i puntini. Comunque è molto bella anche così!
    ---------
  • Anonimo il 29/12/2011 11:29
    Dammi una parola "chiave", perchè io possa capire meglio.
  • Giovanna il 28/12/2011 20:58
    Grazie Mattia, questi versi nascono con l'ascolto...
  • Anonimo il 27/12/2011 19:26
    Bellissimi versi. Ne ho assaporato la musica.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0