PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A te che sei

Chissà se era giorno o notte,
quando la vita ti scaraventò nel mondo,
se c'era il sole o la pioggia,
e se il cielo era terso o grigio.
Piangesti per quell'addio non voluto,
mesi protetta dal buio a sognare e a scalciare,
ora chi ti proteggerà dalla luce e dal pianto?
Sbaglia colui che pensa che il giorno
del compleanno è un giorno qualsiasi,
chi rinnova il ricordo della tua nascita
è soddisfatto di te e di riflesso
onora l'azione creatrice di Dio.
Se tu non fossi nata, l'Amore non t'avrebbe
conosciuta, la poesia non t'avrebbe sedotta,
il tango non t'avrebbe catturato il cuore!
Davanti a questo immenso foglio bianco
sto scrivendo di te, mia cara sconosciuta,
malata di tristezza e di poesia.
Grazie di essere qui, grazie per quello che
mi hai lasciato intravedere di te,
senza ch'io abbia uno sguardo giusto per vederti.
A te mia cara amica do l'augurio di buon compleanno,
felicità e Amore ti siano compagne
per i giorni di non-compleanno!

 

4
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 07/04/2012 19:48
    Grazie, è per me, sicuramente.
  • mauri huis il 10/03/2012 17:37
    Lettera d'auguri non banale e molto sentita, Ed efficace. Ci andrebbe un congiuntivo nel 9° verso, secondo me. Poi niente, complimenti sinceri e un e
  • loretta margherita citarei il 27/12/2011 20:45
    molto ma molto bella sia strepitoso il 2012 auguri carissimo
  • Anonimo il 27/12/2011 14:25
    Sembra una poesia scritta per me... Beh.. Le poesie che lasciano spazio alla fantasia sono le più belle!!! Comunque sia,è bellissima. Ciao e tantissimi auguri.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0