PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La farfalla

C'era una volta una farfalla
bianca rossa verde e gialla
che posandosi su un fiore
disse: - oh che bel colore! -

Poi s'accorse che nel prato
il buon Dio che l'ha creato
ne mise altrettanti
e si posò su tutti quanti.

Ma ben presto si stancò
e quel prato abbandonò
ne cercò uno più bello
per godersi pure quello.

Svolazzò di qua e di là
fino a dove non si sa
quando udì il cinguettio
d'un uccello sul pendio.

Aveva piume vellutate
d'azzurro colorate
ed il becco canterino
pareva oro zecchino.

Dopo averlo ascoltato
e per bene contemplato
disse candida al suo cuore:
- è più bello d'ogni fiore!-
E allora restò lì
sfavillando tutto il dì
e quando venne sera
lo seguì nel nido fiera;

e andandole d'accosto
lui gli fece posto
ma di quel che tu hai in mente
non successe proprio niente.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/01/2012 09:52
    Concordo con l'autrice per quel che riguarda il settimo verso, infatti fila benissimo così com'è.
  • Auro Lezzi il 28/12/2011 20:23
    Allegra.. e neanche fuori stagione.. La bellezza non ha inverni... Anche se.. Uhmmmmm... Se presterebbe alla allegra battutina.

12 commenti:

  • mauri huis il 21/01/2012 09:59
    Uhmmm... secondo me invece è il contrario. È vero che ne aveva messi non è un bijoux, forse si può trovare di meglio, ma intanto ci sta col sesto che è un passato prossimo, e poi ne mise altrettanti spezza il ritmo alla quartina, perchè è troppo più corto degli altri. Nelle prime quattro quartine sono quasi tutti ottonari, ideali per le filastrocche, con qualche novenario addirittura. Questo secondo me e senza intento polemico, è già molto bella così com'è. E molto simpatica.
    Augh!
  • mirtylla il 21/01/2012 09:36
    Maurizio, dici che nel settimo verso sarebbe stato meglio scrivere "ne aveva messi?" ma hai provato a recitare quella strofa con queste parole? È un orrore, trancia la fluidità del verso che in un filastrocca ne è l'essenza e la lingua s'ingarbuglia... non ti pare?
    Sempre graditi i vostri commenti grazie
  • mauri huis il 19/01/2012 17:44
    Bella filastrocca, adattissima anche ai bambini, che andrebbero in brodo di giuggiole, se abbastanza grandi per capire il doppio senso. Per la verità mi sembra che nel 7° verso forse starebbe meglio l'imperfetto: ne aveva messi. Comunque complimenti!
  • cris il 14/01/2012 16:30
    bella e simpatica come il becco canterino... brava
  • alta marea il 13/01/2012 14:08
    Bella da un senso di gioia.
  • giuseppe bevacqua il 05/01/2012 15:10
    mi sarei aspettato un finale diverso, spensierata ma riflessiva.
  • mirtylla il 02/01/2012 16:48
    Una poesia per sorridere un po'
    Grazie a tutti voi

  • Don Pompeo Mongiello il 02/01/2012 12:20
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua veramente bella!
  • loretta margherita citarei il 27/12/2011 20:46
    apprezzatissima complimenti auguri sempre brava
  • anna rita pincopallo il 27/12/2011 15:27
    piaciuta moltissimo poesia simpaticissima
  • Anonimo il 27/12/2011 15:18
    scusa ti ho chiamato lylly pardon mirtylla
  • Anonimo il 27/12/2011 15:15
    e proprio no... anzi... bisogna accontentarsi...
    simpatica musicale e bel scritta... brava lylly

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0