accedi   |   crea nuovo account

Inerte

Cosa, o fiera pensante,
cosa cerchi tra i miei
calmi respiri di una
notte crepuscolare?
Sento un cuore che
sussurra, ma lo
sguardo é perso
verso il Nulla.
Aspetto una calma
inattesa,
un sentimento che
fiorisca nelle
coscienze.
Un nuovo sapere.
Aspetto parole che
possano descrivere
questo momento di
piacevole e disarmante
solitudine.

 

l'autore Luana D'Onghia ha riportato queste note sull'opera

Questa poesia é per la mia amica Elena. Con affetto e speranza di una rinascita spirituale. Non dovresti amare queste poesie, perché sei un fiore che merita la luce più splendente. Ti voglio bene.


3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/02/2012 14:48
    le parole sono sempre molto importanti... brava!

5 commenti:

  • Anonimo il 18/03/2012 10:34
    breva... molto... lo sguardo è perso nel nulla...
  • Grazia Denaro il 04/02/2012 23:25
    Un'introspezione pregevole e un amore rivolto ad una grande amica, bella, piaciuta.
  • Ugo Mastrogiovanni il 23/01/2012 14:30
    Un cuore amico, prezioso, capace di sentimenti raffinati e sinceri; una poesia di vita per la vita che vale, immortale come gli affetti veri.
  • mariateresa morry il 21/01/2012 22:50
    Mi piace molto la poesia di voi giovani... così priva di compiacimento, forte ed esile allo stesso tempo... in questi tuoi versi trovo qualche onda nostalgica, qualche interrogativa, e persino della serentià, un senso di attesa già adulto. Brava!!
  • Anonimo il 10/01/2012 15:33
    Una poesia stupenda, fra le più belle mai lette. E immagino tu sappia perché mi è così cara..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0