username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il canto degli uccelli

Il parabrezza della mia macchina è velato da una sfumata brina
e il cielo,
il cielo è il tipico cielo di una tipica mattinata invernale.

Il canto degli uccelli scorre allegramente
nel silenzio desolato della strada
che attraversa il Chianti.

Ripenso ai freddi e bui corridoi ospedalieri di giornate primaverili.

Il canto degli uccelli si arresta.

Volti in camice bianco in sfuggita.
e malessere.
e lacrime che solcano i visi.
e letti come prigioni.

dita che scavano.
che premono su ferite aperte, difficili da chiudere.

Un uccellino attraversa la strada librandosi in volo.

Il canto degli uccelli si riaccende.

Perfetto
è sentire come tutto è passato.
Perfetto
è sentire come tutto è differente.

Avvio il motore.
metto gli occhiali da sole.
accendo la radio.

e parto con la mia macchina
per mète a me fin'ora sconosciute.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 29/12/2011 22:57
    Mi piace molto l'accostamento ben descritto da una situazione reale e di apparente tranqullita con dei flash-back riferiti a una situazione difficile. Bella davvero!

4 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 05/01/2012 16:32
    Grazie dei commenti e sono contento che si percepisce il flashback...
  • Anonimo il 02/01/2012 17:59
    concordo con Raffaele crea uno stato di tensione tranquillità che mi piace, poi la chiusa mi da l'idea che la vita va avanti tra i sogni e la realta e le mete, il viaggio rappresenta la libertà.
  • Gianni Spadavecchia il 30/12/2011 08:52
    per mete sconosciute, con come unica compagnia la musica! ^^ Bella, ben scritta.
  • Anonimo il 29/12/2011 20:41
    bella questa poesia nella quale il canto di un uccellino può cancellare momenti tristi e dolorosi per riaprire orizzonti a speranze e sogni... complimenti molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0