accedi   |   crea nuovo account

Per un bambino mai nato

Le sue sono mani troppo esili per aggrapparsi alla vita,
le sue gambe non sanno ancora correre
e il suo cuore batte già forte.
Le sue labbra non sanno ancora pronunciar parola,
i suoi occhi non hanno ancora visto il mondo,
ma il suo cuore batte già.
Non sembra niente eppure è tutto..
È il frutto di una danza di corpi innamorati
O forse solo di un gioco senza amore?
Guardo oltre, oltre l'apparenza..
Sembra un essere inutile e invece,
se solo potesse,
la sua vita potrebbe essere migliore della nostra..
potrebbe urlare di gioia, non di terrore..
il suo urlo muto non squarcerebbe l'aria
in modo così tangibile..
il suo cuore batte.. è vivo.
Come può la mano di un uomo
Distruggere tutta questa magia?
La vita è crudele, si sa,
ma che colpa ne ha un bambino mai nato?

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 09/08/2012 21:57
    Questo tema è davvero importante. Oggi ci sono le guerre preventive, i preventivi, e i controlli preventivi delle nascite. Siamo tornati ai tempi in cui coloro che eran diversi venivono rinchiusi. Siamo tornati ai tempi in cui si cerca una perfezione che non raggiungeremo mai. Una vita se c'è va fatta nascere. Siano maledetti tutti questi macellai, ovvero dottori autorizzati a far abortire. A meno che la nascita di una vita non metta a repentaglio un'altra. Ma le madri più coraggiose sono quelle che, pur rinunciando alla loro vita, hanno dato amore per il loro nascituro permettendogli di nascere. Anche in questa tua bellissima dimostri una maturità superiore. Complimenti.

0 commenti: