accedi   |   crea nuovo account

Ecco cos'è cambiato

Ti chiedi perchè sono diventato così,
fai bene a domandartelo, me lo chiedo anche io.
Non capisci dove sbagli e chiedi a me supporto...
Sono cambiati i nostri rapporti.
Sto crescendo e sto costruendo una strada dritta e ben asfaltata davanti a me, sei tu che non la vedi.
Forse non riesce a vederla nessuno;
Ma sono ancora alle prime costruzioni.
Sono cambiato e capiresti, attraverso le mie poesie, che ho superato un periodo che mi ha distrutto...
Sono stato vittima di un dolore così potente,
che a volte ho pensato di arrendermi;
C'è chi ha cercato di aiutarmi, ma aiuti non ne ho voluti...
Era una battaglia personale;
Però non ti ho visto tra quel numeroso pubblico che faceva il fito per me.
Forse sono io che non ho guardato bene...
So che quando ho bisogno ci sei,
ti avrei voluto anche quando aiuto non ne volevo.
Chiamiami menefreghista, indifferente, fai bene.
Non ti incolpo di niente, sono stato io a voler dimostrare qualcosa a me stesso.
E neanche te lo dimostro poi, ti voglio bene papà.

 

5
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 30/12/2011 19:08
    Devo dire che la poesia mentre la leggevo mi dava scarse emozioni poiché credevo fosse indirizzata ad una donna, ma alla chiusa ho avuto un colpo nel petto e nella testa e i versi che avevo letto e che avevo trovato insipidi hanno trovato, con un tocco di bacchetta magica, un significato enorme, hanno assunto all'improvviso una dignità poetica eccelsa. Proprio bravo! Complimenti

6 commenti:

  • silvana capelli il 26/07/2012 23:11
    Bellissima riflessione su te stesso, sentimenti che escono dal cuore
    spontanei, diretti alla persona che ami, perchè ti è stato vicino anche quando tu non lo vedevi, o non volevi vederlo. Cosa non fanno i genitori per i propri figli? Ora gli hai dimostrato quanto gli vui bene, bravo! Auguri per la tua salute,
  • Alessandro il 01/01/2012 17:00
    Bellissima. Quando arrivi a leggere il "finale a sorpresa" e scopri chi è il destinatario, acquista una profondità enorme. Bella poesia/prosa che si risolve letteralmente in se stessa.
  • Giusy Lupi il 30/12/2011 17:04
    Grazie per questa poesia, che dice moltissimo, un insieme di sentimenti contrastanti, ma vera esprime dolore e amore, ti ringrazio anche come genitore. Complimenti. Giusy
  • - Giama - il 30/12/2011 16:24
    Splendida opera in cui chi scrive è il cuore, già il cuore...
    forse hai guardato bene, ma lui non era tra il pubblico.. probabilmente era in campo, con te!

    Nella poesia si "sente" tutta l'emozione che ti ha ispirato, bravissimo e grazie per averla condivisa!
    Ciao Gia
  • gianny losito il 30/12/2011 16:06
    semplicemente fantastica... mi fa sentire tutto quello che provi pensando a lui... so ciò che hai passato e ti resterò sempre accanto... so che e la farai... sei un mito per me... ti voglio bene fratellone
  • Ada Piras il 30/12/2011 11:54
    Gianni è bellissima...è la tua crescita attraverso il dolore
    se ne sai uscire... la guarderai positivamente.. e ci stai riuscendo piano piano.. Bravissimo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0