PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fiaba triste

Triste, come Peter Pan
Che non sa più ricucire la sua ombra,
avvelenata dai dispiaceri della vita
come Biancaneve con la mela della strega..
senza più voce per cantare il mio amore
così come la Sirenetta..
la vita è una fiaba triste..
i principi rubano..
la vita, l'amore..
le principesse soffrono, muoiono..
senza di loro, da sole
in un mondo di maghi e streghe cattive.
Dove sono le fate, gli incantesimi
e tutta la bontà delle nostre fiabe da bambine?
La vita è una fiaba triste..
Non ci sono principi né principesse..
Non c'è magia, i sogni non sempre si avverano..
C'è poco amore
E non sempre c'è un lieto fine..

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Alessandro il 01/01/2012 16:40
    La magia muore con l'infanzia.
  • Anonimo il 01/01/2012 09:29
    I principi, di un azzurro sempre più pallido e scolorito, si trasformano in vampiri, nella triste favola che è diventata la vita. Molto bella, Rossana.. e molto vera.
  • denny red. il 01/01/2012 09:21
    Brava! Bella Fiaba.. vera triste dove sono..? Non c'è più Magia c'è poco Amore, e non sempre..