accedi   |   crea nuovo account

Immagini

Quando la sera il ritmo rallenta
e nel cuore arriva il silenzio,
i pensieri spaziano liberi.

Immagini di ogni tipo
si formano nella mente,
libera di sognare.

Seguo una goccia d’acqua
nata dalla sorgente,
insieme ad altre formare un rigagnolo,
poi torrente ed infine fiume,
a volte fluttuando in mezzo a milioni di altre gocce,
a volte rischiare di morire evitando una secca,
continua ad avanzare seguendo dolci anse dei fiumi,
dove poi iniziano i verdi boschi,
oppure nel mezzo di acque ribollenti
e poi…il mare.

Seguire le correnti,
immergersi nel profondo e risalire in cima all’onda,
dove spumeggiante e bianca prende forma di ippogrifo,
saltando scogliere e volando su su nel cielo,
dove le aquile sono regine,
arrivare alla luna,
ridiscendere da montagne innevate,
galoppare per fertili vallate,
gareggiare con il vento,
correre tutt’uno con i miei pensieri,
fondersi con loro
e poi…
tornare nella mia mente,
come una dolce melodia,
dove i sogni colorano la vita
facendola brillare come stelle.

Al risveglio poi..
vedo ancora i colori
riascolto i rumori
sento gli odori
delle immagini della mente.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • ESTER zaniboni il 06/10/2007 15:19
    recitarla, registrarla e sedersi con occhi chiusi... rivivere la descrizione... bella
  • Anonimo il 05/10/2007 13:36
    Bel lavoro! Si legge tutta d'un fiato... ha ragione angelica... si segue il corso della goccia... Bella.
  • Michelangelo Cervellera il 04/10/2007 21:55
    Ringrazio veramente tutti di cuore per i commenti, che sono sempre utili.
    Lettore Attento e d. l., mi sono divertito molto leggendovi, vi chiedo una cosa, quando fate salotto invitatemi e portate del buon vino. Ciao.
  • Anonimo il 02/10/2007 00:40
    Belle visioni.
    L'ho letta e lentamente quella goccia prendeva forma.
    Ciao e complimenti.
  • Alessandro Barisone il 21/09/2007 12:42
    Prima di tutto Michelangelo ti ringrazio per aver letto e commentato alcune mie poesie... Mi ha fatto piacere!
    Ho trovato la tua poesia veramente bella e intensa... Mi hanno colpito molto i tuoi versi perchè mi hanno fatto viaggiare...
    Ho immaginato di essere la goccia d'acqua che segui e ho proprio visto tutto ciò che descrivi:i verdi boschi, le correnti, le onde...
    In qualche modo la tua poesia ha delle similitudini con la mia che si intitola "Notte fonda", perchè anche te parli del fatto che di notte si pensa di più,
    ma è anche diversa, perchè la tua è positiva, mentre la mia è abbastanza negativa. Complimenti... A rileggerci! Ciao
  • Piero Fortunato Conforte il 20/09/2007 15:02
    mentre leggevo questa poesia è come se fossi entrato in quel mondo fantastico che hai raccontato,
    molto bella
    buona giornata.
  • IGNAZIO AMICO il 20/09/2007 13:06
    Bravo, hai espresso con tocco altamente poetico sensazioni e sentimenti che solo uno spirito assai sensibile può nutrire
  • Santina Luzzi il 02/06/2007 21:02
    Molto evocative queste immagini che si susseguono libere nella mente, trasmettono pace. Bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0