accedi   |   crea nuovo account

Ottantatre anni

Oggi, trepido guardo
i ricami del tempo
sul tuo viso,
o madre.
Io respiro ancora
il profumo intenso
del tuo amore.
Mi chino e raccolgo,
nel prato di mia vita,
i tuoi doni:
sono luce di speranza,
sono perle di sorrisi
e ne faccio una collana
rilucente di gioia
e te la dono.

 

3
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • alessandro mandelli il 19/07/2016 08:53
    il volto della propria madre è segnato dal difficile compito di fare ogni giorno il bene dei propri figli, la fatica è tanta, lo sbaglio è sempre in agguato, nonostante questo è una missione sempre ambita da ogni donna.
  • agave il 18/07/2013 10:29
    Una lirica dai suoni antichi e commoventi, destinata ad uno dei migliori oggetti poetici: la mamma, brava

3 commenti:

  • Anna G. Mormina il 30/01/2012 15:36
    ... quanto Amore riceviamo dalle nostre madri... a volte non ce ne rendiamo conto...
    Cara Rosarita, hai scritto una splendida poesia... spero l'avrai letta a tua madre... bravissima!!!!
  • Ada Piras il 01/01/2012 22:29
    Bellissima... ricami del tempo... Bravissima.
  • Vilma il 01/01/2012 20:27
    versi speciali, piaciuti molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0