accedi   |   crea nuovo account

La sorte di un sorto nuovo anno

Morì!
...
Le esequie sono state giubilari
i becchini han banchettato
bacchettando preventivamente.
...
Nacque!
Poco gioiosamente fu abbracciato
il pappante azzannò i "dotti balistici"*
succhiando avidamente le ridotte riserve.
...
Buona veglia a tutti.
Durerà un giorno in più
ma si festeggerà con maggior sollievo
il suo atteso abbandono.

 

l'autore Inchiappa Vito I Song ha riportato queste note sull'opera

*capezzoli di cittadini strozzati e strizzati con ingordigia.
(La democrazia consiste nello scegliere i vostri dittatori dopo che loro vi hanno detto quello che pensate di voler sentire.-Alan Coren-)


3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Inchiappa Vito I Song il 03/01/2012 14:29
    Grazie Ste Ciascuno di noi ha un individuale ciclo di vita-morte-rinascita con propri tempi e sequenze.
    Gli anni hanno un tempo stabilito (365-366 giorni). Il 2011 non è stato dei più belli ma il saluto datogli dalle banche e dalla chiesa (vi sono anche i giubilei straordinari) fu liberatorio Il 2012 è assai fausto, non certo per tutti i cittadini italiani (colpevoli di avere preferito -o indotti a sceglierli- i loro rappresentanti -impropriamente detti politici-) Alla maggioranza del popolo italiano verranno perpetrate ulteriori estorsioni e, siccome mai ha avuto il coraggio di insorgere, continuerà a pagare per i delitti commessi da coloro, immunizzati per qualsivoglia reato, farà ancora quel che gli pare e piace. Da decenni si parla di rinnovazione ma da sempre ci stanno gli stessi "cartanti". Un giorno ci saranno le elezioni, i candidati non cambieranno (i manovratori non sempre si espongono e presentano altre loro facce) e saranno riconfermati alla "direzione" del nostro bel paese. Si cambieranno i ruoli ma giocheranno sempre le stesse losche partite. Aspetteremo che quest'anno (migliore?) passi presto. È la troppa umanità del mondo che mi preoccupa tanto. Auguri Ste
  • stefano manca il 03/01/2012 12:14
    molto bella... in pochi versi ci vedo espressa l'essenza del nostro vivere-morire in questo mondo "troppo umano"

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0