accedi   |   crea nuovo account

... e così sia

Astro di ghiaccio,
orbita nascosto all'occhio del falso.
Palla di neve carica di catrame,
scuoti la polvere dal manto celeste,
lacrime di cristallo sfaccettate di storie.
Spegni la scia,
non dare il sentiero,
lascia che l'uomo t'invochi davvero...
... e così sia.

 

2
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 03/11/2013 19:32
    Invocazione al cielo con iconografia opposta al consueto, originalissima e apprezzata.
  • Raffaele Arena il 10/01/2012 23:00
    Trovo questa poesia molto originale e difficile da comprendere. Emozionalmente recepisco come il nostro vivere sia appesantito dal cemento, e poi questa visione dell'astro, a cui dovremmo rivolgerci una per una soluzione. Ma quale? Una cosa stile il film Deep impact, catastrofica, oppure passsivi lui che rimane la e noi lo preghiamo. È bello quando una poesia lascia liberi di pensare. Piaciuta.

5 commenti:

  • Teresa Tripodi il 11/01/2012 12:58
    Grazie mille Raffaele
  • Teresa Tripodi il 03/01/2012 18:18
    grazie Alessandro...
  • Alessandro il 03/01/2012 13:42
    Una sorta di preghiera cosmica... molto apprezzata.
  • Teresa Tripodi il 03/01/2012 12:45
    Grazie mille
  • senzamaninbicicletta il 03/01/2012 12:43
    una poesia che è un'amara preghiera, Profonda e significativa. Molto brava Teresa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0