username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Hai un secondo per te

Ma quante vite ti serviranno
Non hai capito ancora se c'è l'inganno
Il tuo passato ormai lontano
Disegna il tratto anche della tua mano

Palmo di cielo, che ti avvolge leggero
E niente ti potrà toccare
Fango di terra uomo ti farà diventare...

Io sono nato da mille anni
Non sono certo di esser figlio di Dio
E verità non ne conosco
Mi basta il fatto di esserci anch'io

La vita passa cosi presto
Che domande non fa
E risposte, figuriamoci se ne da

Ei, puoi passarmi il caffè
Coi discorsi che fai, coi pensieri che hai
I conti non tornano... non tornano mai...

Tu... che scelte non fai,
tieni i piedi per terra allaccia strette le scarpe
Se non poi cadrai...


Io che vivevo cosi distante
Dalla realtà di tutti i giorni
Non capivo che la vita
È solo... una somma di istanti

La vita passa e tu non puoi fermare neanche il respiro
La vita è un gioco e noi da soli ci prendiamo in giro...

A volte penso che prima o poi anche lei dovrà finire
Ci puoi giurare e la certezza che tu non puoi gestire

La terra non aspetta e no... non ti fa regali
L'orologio della vita non si ferma mai

Ei hai un secondo per te
Tutto ciò che hai bisogno
tutto quello che cerchi
lo trovi qui vicino a te

Ei non andare lontano
se no poi ti perdi
E non trovi la strada, la strada che unisce
la tua vita alla mia...
La tua vita alla mia...

Ei, puoi passarmi il caffè
Coi discorsi che fai, coi pensieri che hai
I conti non tornano... e...
non tornano mai...

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -