PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Siamo qui per caso

Sono qui per caso
Su questa terra... di terra e cielo
Tra le rovine della memoria...
Tra le macerie della mia storia

In questa notte spesa male
Nelle parole gettate al vento
Sono qui per caso
appeso al vizio del mio lamento

e intanto...
io traccio solchi sulla tua fronte
e cancello volti dalla tua vista
piano poi spengo il motore
cosi tolgo il corpo dalla pista

tu resta lo stesso a guardarmi
un po' estasiato... bagnami il palato
o non potrò raccontarti
il seguito della leggenda
che ti tiene imprigionato

sei soltanto fortunato
quando cammini e cerchi di spiegare
quello che non ti è dato capire

sei qui per caso
mentre perdi il tempo
che poi non esiste
mentre asciughi il pensiero
che come il tempo non esiste

fratello...
siamo qui per caso.

 

4
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 05/01/2012 17:21
    condivido ogni singolo verso. hai espresso il senso di solitudine "cosmico" che colpisce un po' tutti. O almeno quelli che vedono esistere la vita solo in questo granello d'universo che occupiamo. Tra le rovine della memoria... Tra le macerie della mia storia questi versi sono importanti perché trattano di argomenti che non hanno confini spaziali o temporali e il senso di maceria e rovina rende enorme il significato di solitudine. Complimenti

2 commenti:

  • Elisabetta Fabrini il 05/01/2012 21:17
    Coinvolgente, molto bella... bravo!!
  • Alessandro il 05/01/2012 16:09
    Ottica intimistica ma che allo stesso tempo abbraccia l'umanità intera. Apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0