PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Interruzioni

E il tempo passa maldestro
Sei come uno ostacolo apparso all’improvviso
Su una linea che percorreva imperturbata.
Vorrei.
Ma non posso seguire costanti,
e passo e passo avanti
questi a un certo punto
si interrompono in file
di minuscole biche
che ora si intrecciano
e ora si dissolvono
in lentiggini di minuscole formiche.
Indietreggiano le ombre,
nel vedermi arrivare spettinata
forse malata di una qualunque droga.
Ma tuttora soccombo
di fronte al peso di un vuoto
Riappacificante.
Mente rilassata
Mente salvata.
Mente vuota.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Nico Iuliano il 13/03/2008 10:10
    brava, mi piace...
  • sara rota il 23/08/2007 13:33
    Un poco cupa e pessimistica, soprattutto verso la fine.
  • CLAUDIO CISCO il 23/08/2007 12:53
    brava
  • Dario llll l ll il 17/06/2007 06:16
    Bella! Indietreggiano le ombre,
    nel vedermi arrivare spettinata
    forse malata di una qualunque droga. il passaggio migliore!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0