PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

È il momento di muoversi

Allora prepariamo il bagaglio.
Per schivare il fuoco
evitare la mina nascosta.

Il video del bla bla bla
la radio con la canzonetta
il giornale dell'anno scorso.

È il momento di muoversi
e chi non lo puole
lo faccia da fermo.

I vulcani sono arrabbiati
il tempo è finito.
Comincia l'intervallo

e non si sà quanto dura
ne vedremo di belle
e davvero di brutte.

Continuano a condannarci
a una non condizione
di follia telecomandata

che finisce solo in tragedia.
E coloro che si salvano
che siano beati

io vedo già le fiamme
e non sento più paura.
E il mio bagaglio son io.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • rosaria esposito il 06/01/2012 19:03
    la chiusa è bellerrima : il mio bagaglio son io... e quello ti e ci salva...
  • Anonimo il 06/01/2012 08:18
    Siamo condannati ad essere telecomandati, sì.. e la libertà dipende da noi... bellissima poesia di grande attualità... bravissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0