username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il pettirosso

Un pettirosso sfizioso svolazzava
In un campo di papaveri che un rosso diramava
Dall'alto una voce roca e ferma urlò all'uccelletto impertinente
Cercami l'amore tra la gente.
Il piccolo preso alla sprovvista, contrariato;
Si avvio al mercato.
Andiamo male tra se e se l'uccelletto borbottò
Non c'e calore non c'e' affetto mugugnò
Il piccolino sconsolato salì in alto nell'universo
Ho mio signore disse non c'è verso
Far amare è un'avventura tra la frutta e la verdura.
Prova andare dove c'e' guerra tra i soldati giù a terra.
L'uccelletto imbronciato dopo un po' su nel ciel è tornato
Il Signore vedendolo spelacchiato capì che tutto storto gli era andato.
Va bè mio pettirosso :provaci un'altra volta
Se non va molla l'osso.
Arrabbiato più che mai ritornò in mezzo ai guai.
Un barlume una richiesta: sa amare mia signora?
Si rispose Fabiana sempre! Alla buonora
L'uccelletto alzò gli occhi in su per il benestare
E la solita voce disse è cosi, la signora lo sa fare

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 12/11/2013 01:20
    una bella favola suggestiva d'amore con molte figurazioni che ci portano a riflettere

1 commenti:

  • Alessia Lombardi il 20/05/2012 00:50
    Carinissima
    Mi è piaciuta molto..
    Complimenti!!