username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Concedo

La vena se n'é andata
la voglia é sparita
la musa tanto amata
mi lascia una ferita

Nessuno ci farà caso
se sarò dentro o fuori
a un poeta per caso
non si regalano fiori

Un cuore d'emigrante
un Nonno benvoluto
a voi brava gente
dò l'ultimo saluto

Ho scritto con il cuore
seguendo il mio credo
e seppure con dolore
da voi mi congedo.

 

5
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • salvatore maurici il 30/01/2012 21:44
    L'eterna paura del poeta chi perdi la vina e dopo non sa più cosa fare, come scrivere ancora versi, perchè; il poeta deve scrivere versi! Come l'uomo deve andare in cerca dell'amore e la donna immaginare i suoi innamoramenti soffusi di luce lunare. Arriva per tutti un momento in cui il verso langue il Bologna si perde d'animo "la musa tanto amata mi lascia una ferita" e saluta gli amici più cari. Non è vero niente, passa la bonaccia ed all'improvviso il vento forte della poesia ricomincia a soffiare ed ecco ancora li, sulla carta il verso armonioso e potente che ricomincia a dare forma e colori ai sogni del poeta.

6 commenti:

  • Domiziana Gigliotti il 15/02/2012 21:50
    Con questo bel poetare a ritmo di melodia, la musa non può andar via... alla prossima
  • karen tognini il 12/01/2012 16:10
    Ma perche' ?... lascia solo qualche giorno... qualche settimana... lascia il tempo per farti tornare la voglia di poesia... non si deve scrivere solo per amore...
  • Anonimo il 11/01/2012 20:58
    mi spiace Vito...è piacevole leggerti... comunque ogni bene e complimenti per questo tuo bellissimo saluto...
  • Vilma il 06/01/2012 18:47
    Musicale e gradevole questo sonetto, ma perchè andarsene?
    Tempo fa pensai la stessa cosa, ma poi tornai dopo una pausa di riflessione... sembra che io non possa fare a meno della vecchia e cara amica poesia.
    Spero quindi di leggerti ancora.
  • anna rita pincopallo il 06/01/2012 16:30
    un saluto a te, rispetto la tua decisione ma è un peccato, era bello leggerti... speriamo che ci ripensi ciao
  • loretta margherita citarei il 06/01/2012 16:30
    gradevole poesia, bel sonetto complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0