accedi   |   crea nuovo account

La fiamma e l'amore

Ti desti una mattina,
ingiuriosamente fredda.
Senti la solitudine che bussa alla porta
e ti nascondi sotto coperte di lacrime.
Ma d'improvviso, qualcun'altro bussa,
non alla porta, ma alla finestra.
Un ladro? un salvatore?
Ti soffermi e...
Senti l'inebriante profumo?
Senti questo calore?
Ascolta questa voce, ascoltane il silenzio.
L'amore, il calore della fiamma...
la passione, la fiamma...
GLi occhi si incontrano,
le labbra si schiudono
e le mani si sfiorano.
Tutto parla, tutto si anima..
Gli occhi chiudendosi
lascian spazio alle parole dell'anima,
che, in un turbinio di sospiri,
non lascia spazio a null'altra cosa,
se non alle carezze ed ai baci.
Le labbra dischiuse, due giovani rose;
le mani, come foglie si sfiorano;
Gli occhi ancor chiusi, sognano
e raggiungono l'anima dell'altro.
S'aprono e vedi il mare,
lo vedo...
Le braccia, come il cielo, una culla infinita,
avvolgono l'immensità dell'amore.
Un soffio, anzi due, in una giornata,
d'un inverno, divengon le nuvole di quel cielo,
bianche, pure.
Nulla di tutto ciò, al di fuori di questo spazio,
posso trovare.
La chiave di questo mondo è nel cuore,
così da entrar ogni volta, senza lasciar alcuno
entrar fuor che noi.
Un tesoro da custodire c'è all'interno,
un tesoro che non si compone di denari,
gioielli o pietre prezione,
ma di sentimenti, giochi, parole e carezze.
Passione, la fiamma,
l'amore, il calore della fiamma...
Per non sentire mai i venti gelidi dell'anima.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti: