PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'andar traverso

Dense nuvole,
tra bagliori intensi,
resse tempestate, flussi,
lingue sbavate, brezze
tra Cirri, disseminate altezze,
soffi
d'estremo graffio come le parole.

Quel brulicar
volteggia intorno al globo terso
il rafficar
Monsoni in un vorticar
d'eventi turbinosi,
l'universo...

l'uomo che non è diverso
svetta a diversificare
qualunquemente perso,
un instillar di suo,
animo perverso...

quel suo animo venale
l'interesse senza complimenti
rifiutar il logico vitale

l'umano progredir gli intenti
e l'andar traverso.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 08/01/2012 14:53
    Bella riflessione, l'animo umano che rifiuta il "logico vitale" preferendo "l'andar traverso", volendo piegare la realtà/natura a proprio favore per sentirsi speciale ("l'uomo che non è diverso svetta a diversificare..."

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0