PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Marzo 2003

voglio dirti che ti ho amata... mentre il tempo e lo spazio

si prendevano gioco drlla mia incoscienza...

ti ho amata saziando le mie illusioni,
...
giorno dopo giorno,

cercando un alibi al tuo silenzio...

ti ho amata,

quando non riuscivo a sedare il mio cuore impazzito...

ti ho amata quando le emozioni lasciavano il posto al desiderio,

e nel buio della mia stanza

immaginavo il tuo viso senza occhi

il tuo corpo senza forma

la tua bocca senza contorno...

ti ho amata quando

il rancore e l'insicurezza,

giocavano con i miei fantasmi,

e l'eco del passato

mi raggelava l'anima...

ti ho amata mentre

la rassegnazione e l'impotenza,

giocavano... ad allontanarmi da te,

e l'incertezza

penetrava nelle pagine di una favola appena nata...

divorando la fantasia e...

il lieto fine.

voglio dirti che ti amo ancora

mentre il rimpianto scorre

senza pieta'

nel suo letto d'ironia,

e dal rimpianto nasce il volto di un uomo invecchiato,

nel rimpianto nasce un nuovo dolore...

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 05/05/2012 10:20
    Sono tornata a rileggerla. Mi entra ogni volta nel cuore.
  • senzamaninbicicletta il 06/02/2012 05:57
    mi piace come è scritta, molto bella, complimenti
  • Anonimo il 11/01/2012 15:47
    Mamma mia quanto è bella. Mi ha emozionato parecchio.
  • stella luce il 09/01/2012 22:36
    ... questa è stupenda... tra i preferiti...
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/01/2012 19:40
    Da questi versi emerge l'ascendenza romantica della spiritualità di Erozero. Sognatore, ma con i piedi per terra, fa trionfare il suo pathos nella ammissione delle sue illusioni e delusioni, nel riconoscere la sua insicurezza, la sua "rassegnazione e impotenza". Lo fa con una, poesia la cui valenza è tutta nel convinto valore che egli sa dare all'amore, sia bene o mal riposto: lo conferma il ripetersi di quel "ti ho amata". Meritevole quindi il percorso descrittivo dei suoi sentimenti che fa delle suoi palpiti una garn bella poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0