PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un libro di pagine bianche

la vita non è giusta nè crudele
nessun Dio ci ha mai promesso
il paradiso in terra,
la vita non ha meriti nè demeriti
qualcuno ha avuto tanto
e c'è chi non ha mai avuto niente

Non esiste nessu filo appeso
ad una stella in cielo
nessun angelo custode
ci protegge col suo velo,
e ci immaginiamo un mondo
dove niente muore mai
ma non esistono i miracoli
tutto accade perchè deve accadere

La speranza non è reale nè irreale
è un presagio inconsistente
che colora le illusioni,
la speranza a volte vive e a volte muore
e c'è chi abbandona il cuore
tra le paludi della resa

È stato il peggior peccato
che io posso aver commesso
nel momento del bisogno
ho pregato per me stesso,
non esiste nessun Dio
così attento e crudele
che esaudisce i desideri
di chi prega per il paradiso in terra

 

6
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Rinaldo Pauselli il 20/05/2012 01:44
    vago. solo alla fine emerge l'io del poeta e si sente il coinvolgimento. distaccata
  • Vincenzo Capitanucci il 13/01/2012 18:56
    eppure è una promessa che danza dentro di noi... e si chiama Amore..

    Molta bella... Ferdinando...
  • loretta margherita citarei il 09/01/2012 20:45
    ognuno è dotato di libero arbitrio ed ogni pensiero anche se non collima col proprio punto di vista va rispettato, apprezzata molto
  • gina il 09/01/2012 14:56
    Continuare a cercare risposta alle nostre domande... non arrendetevi, Dio non è lontano da ciascuno di noi, ma ci lascia liberi di scegliere
  • mariateresa morry il 09/01/2012 14:38
    LA poesia di Ferdinando è colma di saggezza e per alcuni aspetti non urta affatto con chi ha il dono della fede. Essere credenti - parlo per me - non coincide con il chiedere al Signore l'esaudimento a tutti i costi dei nostri desideri, ma soprattutto di avere forza per affrontare serenamente la vita e le sue contrarietà. Poi è scritto: chiedete e vi sarà dato, bussate e vi sarà aperto... ma non credo secondo le nostre intenzioni, che possono non essere affatto quelle di Dio nei nostri confronti. Quando poi non si vuol vedere, lo sappiamo che l'Uomo non vuol vedere, nè sentire...
  • karen tognini il 09/01/2012 13:57
    é tutto cosi' misterioso... cosi' incerto... non mi sento di pregare Dio.. ma neppure escludo che ci possa essere... nel dubbio.. aspetto risposte... che per ora rimangono mute... Forse pero' l'amore che è in noi è Dio... e il diavolo la nostra meschinita'... mah... son dubbiosa...è un argomento infinito... Dio per me è l'Amore... e se esiste non fa niente altro che trasmettercelo... il resto è nel vento...
  • Alessandro il 09/01/2012 12:38
    Quella dell'esistenza o meno di Dio è una domanda inevitabile, alla quale rispondono goffamente la varie religioni organizzate. L'importante è trovare una risposta pensando con la propria testa. Io penso che se esiste davvero un creatore, o un ordine superiore, è molto distante da noi (poiché non siamo nulla nell'universo) e di certo non ci ha scelto come popolo eletto (è arroganza pensare il contrario). Forse è arroganza anche continuare a cercare una risposta del genere: non ne siamo degni.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0