username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Cuori inquieti

Sostiamo distanti scrutando
il giorno che va via
divisi da questo buio, ciechi,
spogli di parole
senza l'ardire, di muovere le paure
con pugni in fondo al cuore
capaci solo a farci male
usando senza fine
frasi che non trovano posto
seguendo infinite ragioni
e stupide pretese
tra vecchi e nuovi orizzonti
con la paura di scendere
nel supplizio che ci attende
mai affrancati
da questo vincolo afoso
che ci opprime

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • annaritaq. il 11/02/2012 18:36
    I tuoi versi rendono bene il vuoto affettivo e il complicato intreccio di quel che resta di un rapporto concluso, ma difficile da terminare.
  • loretta margherita citarei il 09/01/2012 21:15
    sempre intenso il tuo poetare, ottima
  • karen tognini il 09/01/2012 15:32
    Bellissima Calogero.. molto profonda.. vera come il sole che muore ogni giorno...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0