PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Senza fine

La musica, vita di un tempo,
adesso, mi porta al corpo,
ladro infallibile del sonno.

Solo vedo occhi lascivi
seguirne le evoluzioni
in voli senza confini.

Dimentico sorelle onde,
le note, i mali del mondo.
Dimentico fratello vento.

I vecchi narrano di mostri
che passano all'attacco
a colpi di bellezza.

I vecchi tacciono i nostri
fra i pianti il più fiacco,
fra gli atti: immortale carezza.

Dimentico sorella pioggia,
gli acuti scoppi sulla battigia.
Dimentico fratelli giorni.

Solo vedo mani languide
cercare il tesoro sepolto
nel porto delle insenature

dove la musica si sciupa
nel cuore serrato al ricordo,
perso in unica lagna:

solo se muoio muore,
muore solo se muoio,
solo se muoio...

 

4
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 07/04/2014 09:41
    UN ESPLOSIONE DI PURI SENTIMENTI... LA MIA LODE HELENA.
  • Gianni Spadavecchia il 10/01/2012 17:24
    Senza fine.. Un titolo che rende molto l'idea. L'autrice hautilizzato molti termini in un certo senso "infiniti" che rafforzano il concetto che ha voluto condividere ed esprimere nella poesia.

1 commenti:

  • Pietro Saltarelli il 21/01/2013 11:10
    Molto elaborata nell'esposizione, veicola concetti che invitano ad una riflessione profonda, da cui il lettore, al termine, non può sottrarsi.
    La mia lode..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0