accedi   |   crea nuovo account

Come nel muto

Niente strade,
solo nebbia,
forse
perchè ancorati
a nuvole
di skunk.
Grondano applausi
per i rom
di Salice
e per la noia
di duemila e più
crocifissioni.
E
se nella fusione del nocciolo,
vedo
il vagabondare
della razza,
resto,
con lo sguardo perso,
accovacciato
accanto al mio monello.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 11/01/2012 12:36
    mi complimenti. Poesia sublime. bravissimooo
  • Anonimo il 10/01/2012 19:55
    originale e con un linguaggio per "pochi"... davvero molto bello, i miei complimenti
  • senzamaninbicicletta il 10/01/2012 08:21
    "ancorati a nuvole di skunk" ottimi spunti in questa poesia
  • loretta margherita citarei il 10/01/2012 06:57
    molto originale apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0