PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Imparare a volare

Un salto nel vuoto
svuotato da tutto.
Rimane un solo passo da fare
e l'incertezza di giungere a valle
diventa brivido umano.
Vorrei non toccare più la terra,
trovare il mio eremo
la mia condizione naturale iniziale.
Le mani distruggono, il pensiero è loro complice
non importa se sei una foglia verde
o un alto albero;
prima o poi quelle mani
segheranno il tronco.
La vita dev'essere come una tavoletta di legno grezzo,
naturale e viva
dove il nome sarà il tuo riconoscimento
inchiodato alla croce.
Dal tronco ricaveranno questo tuo simbolo
che ognuno riconoscerà come
morale di vita e di azioni giuste.
Rimane solo che togliere il freno del condizionale
e tuffarsi nel vuoto.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 28/01/2016 07:22
    bella... complimenti.

2 commenti:

  • Alessandro il 10/01/2012 20:42
    Ermetica ma suggestiva... complimenti
  • senzamaninbicicletta il 10/01/2012 11:58
    introspezione in deltaplano, mi sfugge il significato della croce.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0