accedi   |   crea nuovo account

Metto all'asta

Ora che non riesco più a... decollare
poco importa se ancora ho bisogno d'amare
non tornerò indietro oramai è deciso
e tu scusa se è poco anche il tuo sorriso.

Ecco son nudo... gente approfittate
prendete ogni cosa che mi resta e scappate
ma fatelo adagio senza far rumore
per non risvegliar la rabbia di un'altra canzone

manifestata forse... in modo non giusto
ma in fondo mi mi piace... ci provo gusto
e se mi ricredo e piu non lo voglio
voi approfittate mentre ancora mi spoglio

tanto volare non posso
e lo so che non volo
lo terrò presente
quando resterò solo.

Intanto continuo a svender le mie cose
forse troppe spine in mezzo a poche rose
svendo il passato con le cose che ho fatto
quasi fosse un gioco... il gioco del matto

non ditemi niente lo so valgo poco
ma vi scotterò come un gran fuoco
e se ad un tratto vi avrò stancato
lasciatemi da parte come un superato

io ci proverò comunque
anche solo per provare
poco importa se ancora
ho bisogno di amare

Intanto son quì con la mente lontana
in braccio a una santa ai piedi di una puttana
consumo nervoso una sigaretta
forse con rabbia o solo con troppa fretta

e ancora mi sfuggo
ancora mi chiamo
ancora mi odio
ancora mi amo

Metto all'asta me stesso il sorriso di un pianto
senza umiliazione ed anche senza vanto
svendo i miei pensieri vi do l'anima mia
ma forse è soltanto un'altra poesia

e se sparirò resterete tranquilli
per me non ci saranno pianti ne strilli
svendo la solitudine riflessa nel mare
poco importa se ancora ho bisogno d'amare

tanto volare non posso
e lo so che non volo
lo terrò presente
quando resterò solo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Antonella Parisi il 29/12/2012 22:45
    Siamo angeli con una sola ala, dobbiamo abbracciarci per poter volare. Non sei solo.
  • Domiziana Gigliotti il 28/12/2012 20:03
    Molto interessante. Potrebbe essere un testo da musicare; complimenti per le rime. Auguri
  • Vincenzo Capitanucci il 27/12/2012 18:01
    svendo la solitudine in riflessi di mare...

    Molto bella Antonio... Buon e Felice anno..
  • augusta il 27/12/2012 12:13
    i miei complimenti e il mio plauso...
  • Ugo Mastrogiovanni il 27/12/2012 11:11
    Palesi gli enjambements del poeta, rendono evidente uno stato d'animo volutamente indefinito e incerto, al solo scopo di poter far leggere con chiavi diverse il suo verso. Buone le cadenze musicali date anche dalla voluta libertà metrica.
  • mariateresa vista il 08/02/2012 18:33
    mi é piaciuta davvero molto, sei bravissimo!
  • Dolce Sorriso il 12/01/2012 22:46
    una poesia rimata... molto apprezzata.
    BRavo Antonio!!!!
  • loretta margherita citarei il 11/01/2012 20:57
    potrebbe essere se musicata una gradevole ballata bravo amicone tvb
  • Anonimo il 11/01/2012 12:02
    Mettersi in discussione sempre... mettersi all'asta mai!
    "e ancora mi sfuggo
    ancora mi chiamo
    ancora mi odio
    ancora mi amo"
    Bravissimo Antonio!!!!!!!!
  • Ada Piras il 11/01/2012 10:30
    Secondo me è soltanto un 'altra poesia... e anche molto bella.
  • stella luce il 11/01/2012 09:38
    versi molto forti che mettono un vuoto dentro... ma svendersi per nessuna ragione... tutti valiamo anche se alle volte ci pare impossibile crederlo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0