PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La caduta dei veli

Seduti
su una panchina del porto

guardavamo
i velieri staccarsi uno a uno dal molo

attraversavano
le onde
verso mari

in orizzonti di sole

l'oro
dei loro sogni
splendeva

a prua

portando con sé

l'ultima luna
dei nostri occhi

la Tua anima
all'improvviso
colse nel mio corpo

le labbra

si
unirono in un alito di vento

viaggiando silenziosi

fra i cormorani di un bacio

 

3
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Grazia Denaro il 01/02/2012 00:06
    Molto bella questa poesia.
  • Don Pompeo Mongiello il 12/01/2012 15:15
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua eccezionale davvero!
  • giuliano cimino il 12/01/2012 01:38
    Poesia stupenda dove il vento è unito tra due bocche di Amanti..
  • - Giama - il 11/01/2012 23:48
    rimango senza parole... questa è vera poesia!

    incantato!
  • Ada Piras il 11/01/2012 22:14
    È bellissima sembra di esserci su quella panchina.
  • karen tognini il 11/01/2012 15:16
    Meravigliosa Vince... quando si uniscono le anime diventan volo
    di baci...

    Sublime come sempre!!!!
  • Alessandro il 11/01/2012 13:51
    Come infondere valore universale e altissima liricità a un semplice bacio in un porto... complimenti
  • senzamaninbicicletta il 11/01/2012 13:49
    e c'è chi sente le campane ...
    bravissimo vincenzo bellissime immagini
    stupendo significato
    complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0