PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cuore d'Emigrante

Tu che lasciasti il sole
e le case imbiancate di calcina
e l'idioma avito
masticato sulle braccia materne;
tu che affrontasti oceani ignoti
e lingue ancora più oscure,
da schiacciare tra i denti
memori di dolcezze abbandonate.
Tu cuore d'emigrante
con la tua segreta pena
da impastare nel lievito dei giorni,
tu che cantavi i melanconici stornelli,
li sciuri sciuri e zagare lontane
ti visitano in sogno
col roseo colorito delle donne,
orfane dei tuoi baci,
sedotte e abbandonate,
senza coltivare la speranza
d'essere un giorno
di te madri ed amanti.
Tu che nel vago limbo di parole
sussurri il tuo lamento
cercando come alleggerire la pena
di questo esilio coatto
accolto come giudizio inappellabile,
al quale, tuo malgrado,
i polsi porgesti
come d'agnello muto.

 

4
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Auro Lezzi il 12/01/2012 18:33
    Veramente totale.. Sensazioni provate tanto tempo fa...

6 commenti:

  • Antonio il 11/02/2012 11:42
    mi ha ricordato il mio emigrare. bella
  • anna marinelli il 12/01/2012 18:53
    Grazie Amici per il vostri commenti... peccato però che Vito Alcamese non si sia affacciato su PR!
  • A. A. il 12/01/2012 17:09
    Non male, non male. Simbolica eh.
    Linguaggio che sa del primo novecento. Metafore gradite. Belle immagini. Senso evidente. Ma soprattutto sentimenti, finalmente reali.
    Mi sa che sta volta, la promuovo.
    Un saluto
    A. A.
  • Salvatore Maucieri il 12/01/2012 16:02
    Bella opera questa tua. Molto sentita. Ciao
  • senzamaninbicicletta il 12/01/2012 12:36
    ho già letto questa poesia, almeno credo, e già l'apprezzai molto per la profondità di questa dedica, per il contenuto importante e per l'argomento trattato. Molto bella complimenti
  • Anonimo il 12/01/2012 12:19
    è grande il cuore d'emigrante che torna con il pensiero a terre assolate, a malinconici stornelli ed a soave profumi di zagare della sua terra lontana... bella questa immagine anna molto toccante complimenti per questa tua...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0