accedi   |   crea nuovo account

Dolore e rabbia (alle donne e ai bimbi uccise e violati)

Spighe falciate
dai loro custodi
rilasciano linfa rossa
nella terra avida di dolore.

Germogli violati
all’ombra dei templi
lasciano linfa acerba
nella terra dell’orrore.

Campi di Spighe
e di verdi Germogli
dalla linfa ghermita
nella terra senza amore.

Bevitori di linfa
di dolore e d’orrore
che l’abisso v’inghiotti
e urliate di terrore.

Spighe e germogli,
falciate e violati
sigillate l’abisso
dei bevitori senza onore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • TIZIANA GAY il 03/04/2008 14:59
    bella, profonda..
  • Paola Reda il 31/03/2008 07:55
    Quest'urlo di rabbia, di dolore, di condanna emerge prepotente dai tuoi versi, forse anche troppo "educati". Gli animali, indegni di essere considerati appartenenti al genere umano, che si macchiano di tali orrori non meritano alcuna pietà. Solo chi ha versato quella linfa può comprendere appieno... e tremare ancora al solo ricordo! Io avevo 12 anni...
    Poesia tremendamente bella nel suo verso asciutto, affilato come una lama, composto nel suo sdegno.
  • sara rota il 14/11/2007 16:27
    Il dolore e la rabbia... il violare e l'uccidere... grida di orrore... bella poesia.
  • Gabriella Salvatore il 16/10/2007 10:00
    mi unisco al tuo grido di dolore, bellissima e tristissima poesia
  • augusto villa il 18/09/2007 15:10
    Bella... molto bella!
    Complimenti!
  • Anonimo il 28/08/2007 13:10
    Bella poesia quanto sofferta. Complimenti. Ciao
  • Anonimo il 06/06/2007 15:01
    Devi essere una persona molto sensibile... a volte è più difficile accettare e sopportare il dolore degli altri, specialmente se si tratta di persone a noi care, che il nostro. Mi è piaciuta la tua poesia.. un bacio e a rileggerci!!!
  • Diana Moretti il 05/06/2007 15:15
    i tuoi versi fatti del ritorno di parole come spighe, germoglio, linfa.. che rappresentano ogni cosa che è speranza e vita, si mescolano in modo ossessivo e rimestano l'orrore della violenza.. piaciuta. A rileggersi.
  • Anonimo il 04/06/2007 22:55
    Credo che il titolo commenti perfettamente il contenuto della tua poesia... grazie per il bellissimo commento...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0