accedi   |   crea nuovo account

Notte

Vieni, oh densa notte,
per quietar invana
la bramosa sete
dell'arso cuore..
Vieni, oh diaccia notte,
ad emanar dal fumo piu buio dell'inferno
il latte mio in cambio di fiele..
accorri, o gelida notte,
alla sua anima sbiadita,
smarrita nei miei sogni d'altri tempi..
Accorri a quest'eco di memorie nefaste,
che nel buio sfolgorano ed esalano
un'inquieta pioggia di silenziose lacrime,
che con amara speranza,
accolgono a braccia tese
la sua cruda e gelida indifferenza..

 

4
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • STEFANO ROSSI il 21/03/2012 16:37
    Accidenti davvero bella. complimenti davvero!

2 commenti:

  • Alessandro il 13/01/2012 20:32
    La sete dell'arso cuore che può essere spenta solo dal gelido abbraccio della notte. Bellissima, nei preferiti
  • loretta margherita citarei il 13/01/2012 20:29
    molto bella aprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0