PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sinestesia notturna

Ti abbandonano i sensi,
pervaso dai sensi
latenti di una forma,
immagine pura,
un riflesso del mare.
Sprofondi.
Ricordi profondi,
ricordi profumi.
Senti il tempo
che scorre,
senza lancette:
sulla pelle.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 14/01/2012 08:20
    Una poesia che trasmette sensazioni, odori, riflessi. Credo non sia facile creare un piccolo universo in pochi versi.

3 commenti:

  • DANIELE BOGANINI il 16/10/2013 13:44
    molto bella. la frase: "Senti il tempo che scorre, senza lancette" mi ricorda quell'immagine del film famoso di Bergman Ingmar il posto delle fragole dove nel sogno del medico c'erano orologi senza lancette e la bara dove il cadavere era lui stesso. non so se ti sei ispirato a quest immagine di questo film ma è una poesia che davvero mi piace molto e mi colpisce
  • Alessandro il 14/01/2012 14:14
    Molto gradevole, soprattutto i versi finali sul tempo che scorre sulla pelle
  • Ferdinando Gallasso il 14/01/2012 10:22
    Poesia riflessiva, ricca di immagini suggestiva, di ottima ispirazione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0