username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il Passo perduto o la caduta del mio

Ogni tramonto
ha la voce del Suo Sangue

l'Alba
la luce del Suo viso

percepì
l'Amore
in tutte le forme

dal bianco Titanio al nero di Marte

Oggi
più nessuna luce visibile

raggiunge

l'occhio

la notte
con mani da brigante
cadde su di Lui

rubando
ad ogni orma la sua essenza di colori

la luna cancellò i Suoi passi

lasciando un conto da pagare in rosso cadmio

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • laila il 10/11/2012 22:26
  • mirtylla il 14/01/2012 18:05
    Io penso che siamo noi che abbiamo ceduto il passo, la luce di Dio è ancora ben visibile in chi la vuol guardare, mi viene in mente un detto popolare " tutto sta negli occhi di chi guarda" ...
    Un saluto
  • Alessandro il 14/01/2012 16:49
    Le orme scolorite, i passi cancellati di colui che percepì l'amore in tutte le sue forme... piaciuta
  • karen tognini il 14/01/2012 16:43
    Stupenda Vincenzo...
    lui(penso che parli di Gesu') ha provato a lasciare le sue orme d'Amore.. noi uomini le abbiamo cancellate ormai quasi tutte...

    non c'è più luce...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0