accedi   |   crea nuovo account

Passo doppio

la fame mi spinge
a masticare molliche
di un pane raffermo.

Non posso vivere
così , col passo
del granchio...

un giorno
spinta in avanti
da un pieno d'euforia,
il giorno dopo
sgonfia come un palloncino
persa in agguati lunari
fumando oppio
di stinti rossi papaveri.

Occorre un equilibrio stabile...
più fiducia in me stessa
e nel domani.

Forse dovrei ascoltare
la voce amica dell'albero,
che, seppur è ancora inverno,
mostra con orgoglio
i suoi rami gemmati.-

 

5
9 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 18/01/2012 13:05
    L'autrice è bravissima nel mettere a nudo verità assolute come in questa sua impeccabile.
  • rosanna gazzaniga il 17/01/2012 20:59
    La natura è il nostro esempio da seguire. A volte basta essere pazienti, e lasciarsi andare per risolvere problemi! Una bella lirica, piena di significati profondi. Apprezzata!
  • senzamaninbicicletta il 17/01/2012 16:09
    "sgonfia come un palloncino persa in agguati lunari fumando oppio di stinti rossi papaveri" bellissima immagine e bella tutta la poesia. Significato e metafora la rendono davvero profonda. Bravissima

9 commenti:

  • mauri huis il 25/01/2012 21:43
    Infatti, dovresti e lo farai. Intanto complimenti.
  • denny red. il 17/01/2012 23:54
    Equilibrio.. un giorno.. dopo..
    forse dovrei.. ascoltare,
    passi..
    Bella!!! Lory, che dire..
    non ascoltare, ascolta..
    Ciaoooo!!! Abbraccio..

  • - Giama - il 17/01/2012 22:27
    Secondo me, più fiducia in te stessa...
    e il domani verrà da sè!

    splendida!

    Grande Lor
  • Fabio Mancini il 17/01/2012 21:30
    La fame (qualsiasi tipo di fame o di bisogno) ci rende vulnerabili e fragili. Ci sarebbe da chiedersi perché Dio ci ha fatti così, forse perché siamo stati da Lui predestinati ad amare tanto? Se questa è la risposta, allora ben vengano le sofferenze, purché poi ci sia una grossa ricompensa! Un bacio dolcissimo! Fabio.
  • Anonimo il 17/01/2012 17:40
    Eccomi, sono giunta al momento giusto per dirti...
    "Occorre un equilibrio stabile...
    più fiducia in me stessa
    e nel domani"
    Parole giuste dette da chi sa cosa deve fare.
    Ciao amica mia!
  • rea pasquale il 17/01/2012 16:16
    a volte corriamo troppo, perdiamo l'armonia con noi stessi e con la natura.
    apprezzata molto.
  • mariateresa morry il 17/01/2012 15:10
    Validissima questa tua, Lory. Molto ben costruita nel susseguirsi dei versi che incalzano al tuo proposito. Mi sa che t'ha fatto bene osservare il pettirosso!! Brava
  • Alessandro il 17/01/2012 14:48
    Necessità di un nuovo equilibrio, forse reperibile nella fusione armoniosa con la natura... bellissima
  • Vincenzo Capitanucci il 17/01/2012 14:32
    Ho i visto i salici piangenti.. ieri mattina... nel gelo.. sembrare fontane di ghiaccio... quanta forza hanno... quanta fede... quanta fiducia hanno... nella loro resistente forza...

    Bellissima L'Or... molliche di pane raffermo... che ci danno un po' di gioia... ma ci fanno tornare indietro... ad assaggiare le pinze dei granchi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0