PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Messina

Dolci ricordi serali
dell'infanzia
in un giardino
a due passi dal mare
io che dei Messeni
son fiero frutto
vivevo a Zancle
dove trova rifugio
la zagara e il glicine
il mandorlo e il gelsomino
nell'esplosione dei loro colori
o nell'alito dei loro profumi
che in carezze si diffonde
palmo a palmo
tra le tue limpide acque
tracciavo con lo sguardo
la tua costa multiforme
nel silenzio
e nel fragore
dei tuoi fuochi d'artificio.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 01/11/2015 22:20
    apprezzata... complimenti.

1 commenti:

  • Anonimo il 17/01/2012 22:05
    Bel ricordo del glicine e del mare della Sicilia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0