accedi   |   crea nuovo account

Eroina

Flagelli nella mente
flashes sfolgoranti
e rantoli sovrumani
intessuti di dolore
un interminabile salto
che angoscia
nel buio dell'abisso
come buco nero
entro cui impazzisce il tempo
mentre scorrono
panorami senza ragione
geometrie assurde
d'opposti in simbiosi
salangane a marcire
fibrillano ali di fango
nel macabro singulto
dell'ultima danza
Morfeo
con gelida mano
strappa i suoi papaveri
per uno stelo di siringa
bianco come la morte.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 18/01/2012 11:20
    I sogni si trasformeranno in incubi e la dura realtà della droga cancellerà le aspirazioni e le illusioni... Bellissima complimenti Ignazio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0