username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Appeso

Nuotando in un mare
senza più differenze,
franto da schegge
di caotico nulla,
ho schivato sirene
di doppie parole.
Avvinto alla certezza
ho abboccato:
sto appeso all'amo
di Cristo.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Marco Briz il 22/01/2012 15:26
    Scrivi in modo molto originale (associandomi a mariateresa) poesia di notevole spessore in un numero di versi corretto. Bravissimo.
  • mariateresa morry il 20/01/2012 15:45
    Una serie di versi di notevole originalità, visto che c'è un riferimento religioso molto preciso ed inequivoco. L'autore rende con lucidità l'idea che nel mondo confuso e degno della doppiezza, c'è un riparo forte, anche se l'essere appesi all'amo di Cristo ( concetto intrisenco del voler " essere pescati da Cristo" non fa venir meno la nostra condizione di fragilità. L'amo è forte, sta a noi voler continuare a rimanerci appesi... Ottima prova, Cortese.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0