PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Latrati

A notte fonda
un cane abbaia
altri due gli fanno eco
presto tutta la vasta campagna
è un latrare incessante.
Chissà da quale istinto son mossi
forse per attestare ai padroni
bravura nel mestiere di guardiani
e confermare che sono presenti.
Posso ben capirli
molti uomini lo fanno
per attestare che sono ignoranti.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 19/01/2012 17:33
    Per scolpire... con la loro voce... il silenzio della notte..

    Molto bella Ignazio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0