accedi   |   crea nuovo account

Scomparsa

Canterò
un motivo nuovo
sembra tornare l'atmosfera
ho tanti amici
che non ho cercato
tanti amici
non aspettano che me
ma dentro è l'amaro
che mi fa essere solo
questa notte intorno al falò
abbiamo danzato in molti
ridendo fortemente
alla luna piena
prendendo a calci le onde
ruzzolando nella sabbia
diversa è l'atmosfera
ma ho pianto lo stesso.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 18/01/2012 21:26
    Caro Ignazio, lei ha delineato con precisione le due fasi ineludibili dello sviluppo umano, la caduta e la risurrezione; l'amaro che si avverte talora dentro di sè può atterrirci, prostarci, ma vi è qualcosa che rende tale tetro scenario non ineluttabile, è appunto il pensiero di avere amici intorno che ci aspettano; l'amore, lei lo ha fatto intendere bene, non è attesa, ma appunto farsi incontro a chi ci attende, pur se non conosciamo in anticipo il suo attenderci. Complimenti e cordialità.

2 commenti:

  • Grazia Denaro il 29/02/2012 16:44
    Un po' di malinconia si presenta sempre, a volte ci sentiamo soli in mezzo a tanta gente che ride e si diverte, sono momenti che poi passamo.
  • Vincenzo Capitanucci il 19/01/2012 18:29
    Diversa è l'atmosfera... ridente vivente... ma quel vuoto dentro è rimasto...

    Bellissima Ignazio... Scomparsa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0