username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Turbamento fra le montagne

Immensità granitiche
davanti agli occhi

il bianco dipinge
i vostri cuori
si posa il grigio
sulle smerigliate creste

Mentre mi perdo
tra i profili

vagando
nella fugace esistenza
e nell'infinito inesplorabile.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • rosanna gazzaniga il 23/01/2012 19:25
    contemplare la natura, e meditare sulla creazione, è davvero avvicinarsi all'infinito! Bellissima e significativa lirica!

10 commenti:

  • Maria Rosa Cugudda il 23/01/2012 20:06
    ti ringrazio Rosanna!
  • Maria Rosa Cugudda il 22/01/2012 20:19
    grazie Carla, molto gradito anche il tuo comento!
  • Anonimo il 22/01/2012 18:12
    bella... il perdersi tra tanta grandeza... sepre profonde le tue liriche bella...
  • Maria Rosa Cugudda il 20/01/2012 19:10
    sempre gentile, grazie infinite, Giama!
  • - Giama - il 20/01/2012 18:39
    bella, profonda, intensi e raffinati i tuoi versi!
    Bravissima!

    ciao
    Gia
  • Maria Rosa Cugudda il 19/01/2012 22:52
    vi ringrazio tutti di vero cuore!
  • Anonimo il 19/01/2012 20:27
    i grandi poeti sanno parlare dell'infinito e tu ci riesci benissimo
  • karen tognini il 19/01/2012 11:52
    Bellissima Maria Rosa... l'infinito inesplorabile che è in noi...
    brava...
  • Alessandro il 18/01/2012 23:17
    Paesaggi eterni e misteriosi nei quali ci si perde... piaciuta
  • Niccolò Stopponi il 18/01/2012 22:53
    Sognante. Mi piace. Soprattutto la chiusura, ottima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0