username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Terza Anima

Trasparenza e Trascendenza,
mistero degli occhi:
condannati a sostare eternamente
su sottili ragnatele di menzogne.
Tessuti di antichi popoli.
Persistenti illusioni del pensiero.
Le radici
Si sradicano.

Mi sento lacerare da dentro
E le gocce fanno male,
ma il ritmo mi porta lontano.
So di non essere, è questo profumo,
Questo distaccamento dalla realtà.

Solo ma circondato da anime in pena
Mi lascio trasportare
dal battito grottesco della pioggia
"Tutto ciò che c'è intorno è mio!" - urlo
Mentre teneramente mi adorno di oscurità.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Alessandro il 19/01/2012 21:34
    Molto profonda, una solitudine che fa male, in una cupa atmosfera.
  • Maria Rosa Cugudda il 19/01/2012 11:42
    Lirica originale, colma di concetti filosofici e di mistero,
    piaciuta particolarmente!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0