username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Questi muri dovrebbero essere più spessi

Quasi frenetico nel suo incedere
del tutto sicuro,
come se mai
avesse conosciuto  l'amore tuo,
conosciuto te,
che sei perfida,
ti fai beffe di me.
Parli al telefono,
e dici quanto sono affascinanti
gli ammiratori tuoi;
del pittore
che ti fece scandalose avances;
del pilota
che giurò di non morire mai;
del gigante,
disposto a farsi piccolo piccolo;
di me,
che mi hai distrutto,
reso poeta vero.

Scrivo solo il dolore ormai.

Mentre tu,
nell'altra stanza
balli nuda,
sulle note di una canzone
molto più triste di quello che
avrei voluto udire mai.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Emanuele Perrone il 04/09/2009 01:48
    bella...
  • A. Barbara Di Stefano il 23/06/2007 21:09
    Sarebbe una bellissima canzone... bravo...
  • Alessio Cogno il 17/06/2007 17:11
    Grazie a tutti per i commenti positivi
  • Maty' Sessa il 07/06/2007 02:26
    sei davvero bravo complimenti, credo che tu abia incontrato una persona perfida come lo incontrata io
  • Michelangelo Cervellera il 04/06/2007 20:19
    hai materializzato il dolore.
    tristemente bella, ma per questo ancor più bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0