accedi   |   crea nuovo account

La fanciulla del luna park

Biglietti, biglietti a volontà
siore e siori
l'ottovolante vi occhieggia
per sequestrare
furtivo e superbo
le vostre recondite aspirazioni di volare;
pistole caricate a divertimento
sbuffano nervose dai banconi
siate per un istante soltanto
divincolati dalle spire
di una realtà che vi comprime
e diventatene i padroni;
un barattolo da colpire
una ragazza
dinanzi a cui potersi pavoneggiare,
un premio da ghermire
un'autostima da conquistare,
accorrete, accorrete
ebbri di una fretta
che vi inghiotte gli anni migliori
presentandosi con un falso vestito a fiori
ascoltate silenziosi e instraniti
quella sinfonia infrangibile del perdersi
in cui il labirinto a specchi vi attanaglia,
le astronavi
hanno puntato il loro sguardo
sul vostro aggirarvi
leggero e disorientato
mentre rientrate ignari
nella vostra invisibile forma
di bambini mai desiderosi di crescere;
e intanto il volto
si colora della dolcezza atavica
di candido, appiccicoso zucchero filato;
e intanto impazzisce tra le luci
il gemito della giovane bigliettaia
una vita con le palpebre tramortite,
da processioni frastornanti
di autoscontri e urla;
"no - implora all'aria -
non dimentico quel bastardo
che mi violentò a tradimento
mentre abbassavo assonnata
la saracinesca del botteghino;
donare non posso il mio pianto,
al grembo rigonfio
che custodisce di quello stupro
una maledizione
che devo imparare a chiamare amore,
figlio mio,

12

7
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 19/01/2012 18:21
    Complimenti cristiano una poesia dal significato immenso. Tanta descrizione dei sentimenti alienati dei passeggeri d'un luna park e all'improvviso esplode il dramma quando meno te l'aspetti. econ un tocco di bacchetta magica questo dramma diventa amore. Molto bella e complimenti

4 commenti:

  • cristiano comelli il 20/01/2012 00:22
    Ringrazio per la lettura e per i commenti lusinghieri e di ottima levatura. Cordialità.
  • Alessandro il 19/01/2012 21:20
    Il dramma più difficile nel paese dei balocchi... molto profonda.
  • karen tognini il 19/01/2012 19:39
    Struggente.. bellissima...
    le giostre mi hanno sempre messo tristezza.. non so perchè.. così anche il circo..

    La ragazzina -madre... ancora con gli occhi di chi ha vissuto un'esperienza troppo grande...
  • Vincenzo Capitanucci il 19/01/2012 18:36
    Anche nella città dei balocchi... dove dovremmo essere tutti bambini... si intrufola... la malvagità e la crudeltà della vita... lasciando la fanciulla del Luna Park... mamma-bambina a doversi ricrearsi... fra zuccheri filati... e tiri al bersaglio... una nuova vita... d'Amore...

    Bellissima Cristiano...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0