accedi   |   crea nuovo account

Gira e rigira è sempre la stessa storia

Eravamo Frank ed Henry ed io
ad essere assetati dalla notte
e dal canto del Gufo,
che quella sera,
prima del solito,
ci aveva dato il benvenuto.

Eravamo Frank ed Henry ed io
a non aver voglia di andare a marcire
dentro a qualche porcile.

Camminavamo adagi
per ogni stretto e puzzolente
vicolo di Firenze,
con i raggi lunari
che ci avevano resi
come lupi mannari.

Frank poi ululò al passaggio di tre tipe

Io mi girai, una botta gli tirai,
dicendoli "Frank eddai, non cambierai mai".

Frank tese le mani come per non capire
ed io che in quel momento volevo scomparire.

Ma il colpo aveva funzionato.
Le ragazze incredibilmente
si fermarono.

E già cominciammo a fantasticare...

potevamo passare tutta la notte a fornicare,
illuminati dai raggi della Luna,
respirando aria pura.

Henry pertanto propose: "Ragazze, proposte?"

Ma le ragazze si guardarono con aria basita,
non avevamo capito nulla della vita.

Eravamo Frank ed Henry ed io
che alle fine
ci ritrovammo a marcire dentro ad un porcile,

per tutta la notte,

con quelle tre tipe
che non ne volevano proprio saperne niente di uscire.

 

3
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 23/01/2012 20:24
    In questa lirica il Stefano ricorda le canzoni del grande Buscaglione, quei testi di vita notturna, alla ricerca della "tipa". Opera oltre che ben scrittta anche divertente.
  • Anonimo il 20/01/2012 20:31
    molto bella queste rivisitazioni cinematografiche e letterarie contemporanee. Originalissima e molto toccante!
  • Alessandro il 20/01/2012 14:03
    Percepisco molto in questa poesia... i bagordi e le avventure di una gioventù bruciata. Due personaggi quasi bukowskiani. Complimenti

5 commenti:

  • Francesca La Torre il 01/02/2012 07:46
    sono d'accordo con il commento di Alessandro. Cmq, piaciuta molto, originale e ben scritta.
  • STEFANO ROSSI il 24/01/2012 19:39
    Grazie mille Leo i tuoi commenti sono sempre graditi. a presto
  • Anonimo il 24/01/2012 19:32
    queste storie mi piacciono molto, bella anche per come è scritta, concordo con alessandro per i personaggi bukowskiani
  • STEFANO ROSSI il 24/01/2012 18:03
    BUscaglione bhè grazie ih ih,
    grazie anche te nico.
  • STEFANO ROSSI il 20/01/2012 20:27
    Ah ah ah ah grazie Ale, Buk è in assoluto il mio autore preferito.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0