PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Papà

Di serenità hai riempito la nostra esistenza,
e con serenità ci hai lasciato.
Di gioia infinita hai nutrito il nostro cuore,
e d'amore ora è il tuo làscito.
Tu, timida fermezza, risoluta dolcezza,
poche parole, ma tanto cuore,
nei vasti flutti d'un mare in tempesta,
come una stella guida marinai sperduti,
ci hai mostrato la via.
Mai fu notte tanto scura ne' cielo così grigio
da eclissare la tua luce.
Ma le stelle più luminose con veemenza ardono
e ancor più in fretta si spengono.
Ed ora che la notte è buia
dall'alto guidaci tu,
fino al giorno in cui ci uniremo a te,
e per sempre brilleremo insieme.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 20/01/2012 19:11
    Non aggiungo che un aggettivo a questa sua mirabile e sentita dedica al padre che le è uscita dalla penna direi perfetta: meravigliosa. Bravo. Cordialità.

2 commenti:

  • Anonimo il 06/06/2012 09:05
    sublime poesia rasswegnazione e dolore... che conosco bene... lui è con te e sicuramente sarà in tuo faro la tua stella... ricordalo sempre portalo nel tuo cuore e non mirirrà mai... ti abbtraccio
    ps :avevo 9 anni quando l'ho perso
  • DOMENICO FRUSTAGLI il 16/02/2012 21:47
    Ma le stelle più luminose con veemenza ardono
    e ancor più in fretta si spengono.
    Bellissima dedica.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0